Fandom

Nostradamus Wiki

Biografia di Nostradamus 2

825pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi


alla prima parte della biografia di Nostradamus


Questa è la seconda parte della biografia di Nostradamus tratta dal Red Turtle Webzine (sintesi dei libri di Richard Balducci e di Carlo Patrian).

Figli di Nostradamus con Anne Ponsarde da Salon Modifica

Figli: Cèzar, Michel, Charles, André; figlie: Madeleyne, Jeanne, Anne e Diane Come rimembranza della morte della sua prima moglie chiama Madeleyne la primogenita, che sarà ricordata con particolare riguardo nel testamento del 1566.

Cèzar de NostredameModifica

Nel 1555 nacque Cézar de Nostredame, che dalla lettura delle sua lettera Nostradamus sembra prediligere, in futuro storico, poeta e pittore. Cèzar diventerà un personaggio importante, Console di Salon en Provence, "Gentilhomme Ordinaire della Chambre", onorificenza conferita da Re Luigi XIII dei francesi. Grande amico del botonico e storico Fabrice de Peiresc. Sposa Claire de Grignan, ma non hanno figli.

Michel de Nostredame figlioModifica

Di Michel de Nostredame (figlio) si ignora tutto, fuorché il carattere demenzialmente imitativo verso suo Padre, e per aver profetizzato l'incendio della città di Ponzin (nel Vivarais), che in quel momento era assediata dal esercito reale. Come non avveniva niente, tentò di appiccar fuoco agli edifici, ma venne preso e linciato dalla folla (1576).

Charles de NostredameModifica

Di Charles de Nostredame (1555-1629), personaggio che modestamente si era sempre tenuto nell'oblio si sa che scrisse un libro "Dei Fiori" che portò alla biblioteca di Brà, in Piemonte. A parte i suoi viaggi in Spagna ed Italia, non si sa altro, eccetto che morì celibe.

André de NostredameModifica

André de Nostredame (1557-1601), pervaso dallo spirito mistico, divenne frate cappuccino, non ha lasciato altri segni del suo passaggio sulla terra, eccetto le preghiere elevate al signore.

Jeanne de NostredameModifica

Jeanne de Nostredame si sposa in Salon col notabile Pierre Tronc de Codolet, Console locale.

Madeleyne, Anne e Diane de NostredameModifica

Madeleyne de Nostredame sposa Paul de Chanquin, scudiere. Anne e Diane rimangono nubili entrambe.

Nostradamus e Caterina de MediciModifica

Nostradamus, protetto da Caterina de' Medici, venne nominato Astrologo Reale di Re Henri II dei francesi. Dopo la pubblicazione delle sue Centuries negli anni dal 1555 al 1558, Michel Nostradamus diventa così famoso, che il 14 luglio 1556 il governatore della Provenza, Claude de Tende, gli consegna un lettera d'invito a Parigi da parte di re Henry II, probabilmente su pressione della sua sposa Caterina de' Medici (Re Henri non stimava molto questa corte di astrologhi e maghi che circondavano la regina). Arriverà ad agosto, sarà ospite della famiglia reale all' Hotel Archevéque de Sens. Per un attacco di gotta, rimarrà immobilizzato per 15 giorni, e lì riceverà le visite segrete di loro Maestà e di una serie di personaggi della Corte Reale Francese. Verrà incaricato, in un vero e proprio "consulto" profetico, di vagliare il presagio dato dal prelato ed astrologo italiano Luca Gaurico a re Henry II di Francia, che gli consigliava di evitare ogni singolar tenzone in combattimento cavalleresco.

Nostradamus & Luca GauricoModifica

Luca Gaurico era un prelato molto stimato per le sue profezie da Papa Paolo III, che lo nomina vescovo di Civitate(1545), aveva studiato accuratamente astrologia giudiziaria, astronomia, effemeridi, ecc. In base alla aveva raccomandato al re di evitare ogni combattimento verso il 41° anno di vita, per il pericolo di gravi ferite al capo, con rischio di cecità e morte. Ormai nella Corte di Henry era molto nota la famosa quartina I.35 delle Centuries, che pronosticava la morte di un imprecisato cavaliere in seguito a ferite in combattimento.

« 35ma Quartina della I Centuria:


Le lyon ieune le vieux surmontera,
En champ bellique par singullier duelle
Dans caige d' or les yeux luy crevera:
Deux classes vne,puis mourir,mort cruelle.


Il leone giovane il vecchio sormonterà,
in campo bellico a singolar duello,
dentro la gabbia d' oro gli occhi gli spaccherà
due ferite (in) una, poi morire, morte crudele »

(I Centuria di Nostradamus)


In effetti, la quartina si attanaglia perfettamente al tragico destino che attendeva re Henry II Valois: la morte dopo 11 giorni di agonia atroce, causati dalla ferita in torneo procuratagli il 10 Luglio 1559 dalla lancia spezzata del duca di Montgomery che si era rotta dopo aver cozzato contro lo scudo di re Henry, per rimbalzare sull'elmo (non di oro). Le asticelle penetrarono all'interno dell'occhio e trafissero anche il nervo ottico ed il cervello, uscendo dall'orecchio. Inizia una terribile meningite che porterà il Re a morte.

Il torneo si era svolto davanti al palazzo di Tournelles, in modo regolare. Henry II, che portava i colori della sua favorita, era stato armato dal Signor de Vieilleville, aveva spezzato tre lance contro Emmanuele Filiberto di Savoia, il Duca Henry di Guisa e con Gabrielle Montgomery, che per poco non lo aveva disarcionato. Il re gli chiese allora la rivincita, che gli sarebbe stata fatale. Vielleville lo implorò di desistere, visto che lui e Blaise de Montluc avevano avuto lo stesso funesto sogno premonitore. Anche la regina Caterina, sempre in ansia per gli oroscopi, lo implorava di abbandonare la contesa.

Dopo la ferita, Henri non sviene subito, raggiunge a cavallo la sua regina con un pezzo dell'asta conficcato in testa, il viso grondante di sangue, esclama: "Sono morto", e poi viene aiutato a scendere dal cavallo, sviene ed è trasportato immediatamente a palazzo. Infine, nonostante gli sforzi del grande chirurgo reale Ambroise Paré, re Henri II Valois morì dopo qualche giorno di atroce agonia.

Sembra che questo fatto sia stato visualizzato anche da Girolamo Cardano, da un astrologo ebreo di Roma e per l'appunto da Luca Gaurico, che lasciò nei registri un oroscopo che prevedeva il fatto. (Nell'archivio del Connestabile di Francia gestito da L'Aubespine).

In uno studio di questa quartina mediante anagrammi, l'interprete americana V.J. Hewitt sostiene che nella prima linea si trova celato il nome del feritore MONT(gomery)... e che forse l'evento non era stato del tutto casuale, forse era l'amante di Caterina ?

Lapide della Domus Morozzo in TorinoModifica

Ma questa tragedia di Re Henri II Valois avvenne nel 1559, siamo ancora nel 1556, e Nostradamus ha intrapreso un lungo viaggio, prima di ritorno in Provenza, poi verso l'Italia, a Torino, dove lascerà un' iscrizione commemorativa, in una villa di campagna, Villa Vittoria, che poi diverrà la Domus Morozzo.. la misteriosa LAPIDE D.M. della Q. 8.66 ? (Vedi: Di Nostradamus e di una sua antica iscrizione liminare, C. Pagliano, Torino, 1934) In questo periodo Nostradamus ha continui attacchi di gotta, con dolori alla schiena ed al bacino, per di più si gonfia di liquidi (insufficienza renale?). In 10 anni la malattia se lo sarebbe portato via da noi. Ma a Salon, é omaggiato dai regnanti di tutto il mondo. Nel castello d'Emperi riceve la visita di Emmanuele Filiberto di Savoia e della moglie Margherita di Francia, terrorizzati ma affascinati dopo la morte di Henry II. Vengono sicuramente confortati, quando sanno che la loro stirpe regnerà in Italia per molti secoli.

Critici e denigratori di NostradamusModifica

Tra il 1557 e il 1561, appaiono numerose quartine di falsari e libelli di detrattori delle Profezie di Nostradamus, tra questi i più importanti sono i "Contredicts di Monsieur de Pavillion", oppure la "Declaration des Abus"... o "Montredabus" a firma di Laurente Videl.

NoteModifica


Collegamenti interniModifica

Collegamenti esterniModifica

FonteModifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale