Fandom

Nostradamus Wiki

Fermare il declino

840pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Fermare il Declino è un movimento politico promosso da Michele Boldrin, Sandro Brusco, Oscar Giannino, Alessandro De Nicola, Andrea Moro, Carlo Stagnaro e Luigi Zingales, e lanciato nel luglio 2012 da circa 200 firmatari tramite un "manifesto"[1] pubblicato su vari quotidiani nazionali e locali. Il movimento si propone di promuovere una forza politica alternativa a quelle esistenti, con l'obiettivo principale di ridurre il debito pubblico mediante la dismissione di attivita' pubbliche, il taglio delle spese, e al contempo riducendo le imposte sui redditi.

Programma Modifica

L'analisi di Fermare il Declino si concentra su temi prettamente economici, oltre che su scuola, giustizia e sanità, escludendo altri aspetti dell'attività politica (Politica Estera, temi etici) ritenuti marginali e di minore importanza nella attuale congiuntura. Il programma del movimento si articola in dieci punti, che possono essere sintetizzati come segue[2]:

  1. Ridurre il debito pubblico di 5 punti percentuali rispetto al PIL in 5 anni.
  2. Ridurre la spesa pubblica di almeno il 6% del PIL in cinque anni.
  3. Ridurre la pressione fiscale complessiva di almeno cinque punti in cinque anni.
  4. Liberalizzare settori quali trasporti, energia, telecomunicazioni, e privatizzare la televisione pubblica.
  5. Sostituire un sistema di sussidi alle imprese inefficienti con contributi volti a sostenere i livelli di reddito di chi perde il lavoro.
  6. Regolamentare i conflitti d’interesse; migliorare la trasparenza nel sistema fiscale e regolatorio; fornire meccanismi premianti per chi denuncia reati di corruzione.
  7. Assicurare una giustizia efficiente e rapida; riformare la progressione delle carriere nella magistratura in senso meritocratico; rendere dignitosa la condizione dei detenuti nelle carceri.
  8. Accrescere la flessibilità del mercato del lavoro in modo da creare nuovi posti di lavoro per donne e giovani.
  9. Incoraggiare concorrenza e meritocrazia nel settore dell’istruzione; assegnare i fondi per la ricerca sulla base di criteri esclusivamente meritocratici.
  10. Delegare maggiori poteri e responsabilità agli enti locali, assicurandone però l’accountability.

Critiche Modifica

Fermare il Declino è stato criticato per l'assenza di leadership. Pur essendo spesso stato etichettato mediaticamente come "Il movimento di Giannino"[3], il movimento fa capo a sette promotori che indirizzano la linea politica e promuovono le attività tramite incontri con gli aderenti sul territorio.

Il movimento è inoltre stato criticato essere troppo legato all'ideologia liberista che avrebbe causato, a detta dei critici, la crisi economica odierna, e di non potere pertanto proporsi di risolverla[4].

Impatto Modifica

Il movimento ha raccolto più di 20mila adesioni in due mesi[5] ed è oggetto di attenzione mediatica. Un sondaggio condotto nel settembre 2012 ha stimato un potenziale bacino elettorale corrispondente all'8 percento dei votanti[6][7].

Note Modifica

  1. Manifesto
  2. Si veda, per esempio, Alberto Saravalle, The Wall Street Journal, 23 Settembre 2012 (in inglese)
  3. Dagospia 14/9/2012
  4. La legge di john, 1/9/2012
  5. Contatore adesioni
  6. Corriere della Sera, 23/9/2012
  7. Corriere della Sera - Tabella

Collegamentiesterni Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale