FANDOM


Gabriele Nissim

Il presidente del Gariwo Gabriele Nissim

Gariwo la foresta dei Giusti, acronimo di Gardens of the Righteous Worldwide[1], è una organizzazione no profit con sede a Milano che svolge la sua attività a livello internazionale.

Lo scopo dell'organizzazione è quello di accrescere e approfondire la conoscenza e l'interesse verso le figure e le storie dei Giusti, con iniziative pubbliche, l'uso dei mezzi di comunicazione, il sito internet e i social network[2] e di creare Giardini di Giusti nel mondo.


Storia e finalitàModifica

StoriaModifica

« Crediamo fortemente che l’umanità non debba avere limiti, e che la giustizia debba essere cieca rispetto alle nazionalità, ai Paesi o alla politica che la circondano. Ogni atto di ostilità contro persone innocenti richiede che altre persone lottino per loro, Giusti che mettano in pericolo le loro vite e la loro posizione per salvare l’umanità in ogni luogo »
( Dal messaggio di Avraham Burg, Presidente emerito della Knesset, Parlamento israeliano a Gabriele Nissim, Presidente di Gariwo la foresta dei Giusti )

Operante già dal 1999, nel 2001 diventa Comitato foresta dei Giusti-Gariwo e nel 2009 riconosciuta come Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS). Presieduta da Gabriele Nissim, le attività sono organizzate da un Comitato scientifico internazionale di noti intellettuali di tutto il mondo[3]

FinalitàModifica

(Le seguenti Finalità fanno riferimento al sito ufficiale Gariwo al Chi siamo/Promuove)

  • - la costituzione di luoghi della memoria (piccole "foreste" in diverse parti del mondo teatro di genocidi, stermini di massa, crimini contro l'umanità avvenuti nel XX secolo) in cui siano piantati degli alberi simbolicamente riferiti ai Giusti, sull'esempio del Giardino dei Giusti di Yad Vashem a Gerusalemme;
  • -l'istituzione di premi da assegnare a chi si sia distinto sul tema dei giusti (con un'azione specifica o con una presa di posizione di salvaguardia della memoria);
  • - la riflessione sull'esperienza del Giusto di fronte ai genocidi del '900 sia a livello storico che filosofico e giuridico, attraverso varie attività culturali: convegni con i maggiori studiosi a livello internazionale, dibattiti, presentazione di libri, saggi, ricerche, documentari, divulgazione nelle scuole, pubblicazione di materiali;
  • - coinvolgimento delle istituzioni locali, nazionali e internazionali;
  • - sviluppo di un sito internet con raccolta di documentazione, interventi e collegamenti con altri siti.

Comitato scientifico internazionaleModifica

Dal 2003 il comitato scientifico internazionale è interessato ad approfondire la ricerca storica sui Giusti e a stabilire la nascita di nuovi Giardini in tutto il mondo.

Il comitato è inoltre impegnato nel suggerire approfondimenti sugli avvenimenti che hanno contrassegnato la storia dei genocidi, individuando personaggi noti e meno noti che in questi si sono distinti per aver contribuito ad alleviare le pene di persone sottoposte agli oltraggi e violenze dei genocidi.

Genocide Victims Rwanda Photo by Sascha Grabow

Resti di vittime del genocidio in Rwanda

Il comitato è composto dai seguenti personaggi:

  • Avraham Burg, politico e saggista israeliano, emerito Presidente della Knesset, vicepresidente del Congresso ebraico mondiale e tra i fondatori del movimento pacifista Peace Now
  • Luca Degani, avvocato e docente di diritto e legislazione sociale, consulente dell' UNEBA e consigliere di amministrazione della fondazione "Caritas".
  • Adriano Dell'Asta, docente di Lingua e Letteratura Russa all’Università Cattolica di Brescia e di Milano
  • Antonio Ferrari, giornalista, editorialista e inviato speciale del "Corriere della Sera" in Medio Oriente
  • Konstanty Gebert, giornalista e attivista ebreo polacco, è uno dei più importanti reporter di guerra, relatore speciale della Commissione dei diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite nella ex Jugoslavia.
  • Agnes Grunwald-Spier, Sopravvissuta alla Shoah, autrice di The other Schindlers
  • Raymond Kevorkian, storico francese, armeno, è direttore di ricerca presso l’Università Paris VIII, Saint-Denis, Institut Francais de Géopolitique
  • Arrigo Levi, consulente personale del Presidente della Repubblica, giornalista e scrittore
Morgen53

Genocidio armeno: Resti di armeni massacrati a Erzinjan

  • Salvatore Natoli, filosofo, docente di Filosofia Teoretica presso l'Università degli Studi Bicocca di Milano
  • Mordecai Paldiel, direttore del Dipartimento dei Giusti di Yad Vashem, docente al Yeshiva College (presso la Yeshiva University) e al Queens College (CUNY) di New York
  • Martin Palous, portavoce di Charta 77. Ambasciatore, rappresentante permanente della Repubblica Ceca alle Nazioni Unite
  • Vittorio Emanuele Parsi, professore ordinario di Relazioni Internazionali all'Università Cattolica del Sacro Cuore, presidente del comitato scientifico della fondazione Il Vicino Oriente
  • Liliana Picciotto, scrittrice, responsabile di ricerca presso la Fondazione Centro di documentazione ebraica contemporanea di Milano.
  • Robert Satloff, scrittore ebreo, direttore esecutivo del Washington Institute for Near East Policy (WINEP), esperto di politica araba e islamica e di politiche statunitensi verso il Medio Oriente
  • Andrée Ruth Shammah, regista, con l'attore e regista Franco Parenti nel 1972 ha fondato a Milano il Salone Pier Lombardo , oggi Teatro Franco Parenti

Le iniziative ed i Giardini nel mondoModifica

Il Gariwo è stato negli anni il fulcro principale, promotore di iniziative in molte nazioni della terra. Convegni[4], manifestazioni, spettacoli, mostre e ideazioni e creazioni di Giardini dei Giusti.

Il sito ufficiale dell'organizzazione ha reso disponibile una varietà di materiale online promuovendo un'opera di sensibilizzazione anche per tutti coloro che erano interessati a creare nuovi eventi nei propri paesi.

Il sito ufficiale di GariwoModifica

Uno dei mezzi di comunicazione più importanti del Gariwo la foresta dei Giusti, è il sito bilingue dell'organizzazzione (italiano ed inglese) che oltre ad essere un mezzo di annunci e reseconti delle varie manifestazioni e dei Giardini nel mondo è una biblioteca composita : Editoriali, libri e fumetti, documenti, video, mostre, didattica e link.

Il sito sotto la direzione del presidente Gabriele Nissim, conta 6 redattori, 8 collaboratori e 2 webdesigner[5][6]. L'indirizzo è : www.gariwo.net

Opere del GariwoModifica

European Day of the Righteous' logo

il 6 marzo di ogni anno

L'organizzazione Gariwo è stata molto attiva fino ad oggi con iniziative innumerevoli che ha coinvolto le più importanti istituzioni del mondo:

Note Modifica

  1. Significato di Gariwo
  2. Scopo del Gariwo
  3. Comitato scientifico internazionale Gariwo
  4. Convegno sui Giusti
  5. Il personale del sito
  6. Scopi della comunicazione nell' Europe for Citizens' programme

Voci correlate Modifica

Collegamenti esterni Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale