FANDOM


Guido Bortoluzzi (Puos d'Alpago, 7 ottobre 1907 – Meano, 8 ottobre 1991) è stato un presbitero italiano.

Affermò di aver ricevuto da Dio rivelazioni dettagliate sulla "Genesi biblica"[1], per sua esplicita volontà raccolte e riordinate nei suoi appunti e pubblicata postuma. Che fosse predestinato a ricevere da Dio queste rivelazioni gli fu profetizzato, in momenti separati della sua vita, da San Giovanni Calabria nel 1922,[2] da padre Matteo Crawley nel 1928,[3] da mons. Gaetano Masi nel 1932[4] e dalla visita della mistica stigmatizzata bavarese Teresa Neumann quando don Guido era parroco di Dont.[5]

Il 31 gennaio 1932 fu consacrato sacerdote e il 2 febbraio 1932 celebrò la sua prima messa. Nel 1945, con 18 anni di anticipo, ritenne di aver visto la catastrofe della diga del Vajont (non ancora costruita). Informò le autorità del luogo ma non venne creduto.[6] Il clero e larga parte dei suoi confratelli si mostrarono scettici sulle rivelazioni ricevute e sul loro contenuto, ad eccezione del Patriarca di Venezia Albino Luciani che invece si mostrò interessato[7].

Le rivelazioni furono otto:

  1. Il segno di Caino, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1968;
  2. Il peccato originale, ricevuta nella sua casa di Farra d'Alpago nel 1970;
  3. La morte di Abele, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1970;
  4. Sono uomini, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1970;
  5. La creazione dall'Alfa all'Omega, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1972;
  6. L'ultimo pasto di Abele, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1974;
  7. La sera del dì della morte di Abele, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1974;
  8. L'ultimo colloquio, ricevuta nella canonica di Chies d'Alpago nel 1974.

Le rivelazioni consistono in una istruzione pedagogica fatta da Dio a don Guido Bortoluzzi sui primi capitoli del libro della Genesi, per la chiarificazione e la corretta interpretazione dei fatti accaduti agli albori dell'umanità (in modo particolare, sulla creazione di Adamo ed Eva, sul peccato originale, sulle figure di Caino e Abele e la creazione dell'universo).

L'argomento centrale della "Genesi Biblica" riguarda la spiegazione di come il peccato originale, atto di ibridazione della specie umana creata perfetta, abbia determinato nei nostri progenitori, creati allo stato perfetto, l'involuzione nelle successive generazioni fino a fare assumere ai discendenti ibridi caratteri di ominidi. Solo i ripetuti interventi di Dio portarono la specie umana alla sua parziale ri-evoluzione tutt'ora in atto.[8]

Gli appunti delle rivelazioni furono consegnati dopo la sua morte a una persona di fiducia di Don Bortoluzzi, affinché li riordinasse e li pubblicasse[9].

Note Modifica

  1. cittanuova.it; genesibiblica.eu
  2. Bortoluzzi, op. cit., pag. 28.
  3. Bortoluzzi, op. cit., pag. 30.
  4. Bortoluzzi, op. cit., pag. 31.
  5. Bortoluzzi, op. cit., pag. 33.
  6. Bortoluzzi, op. cit., pagg. 36-37.
  7. biblegenesis.org
  8. Bortoluzzi, op. cit., pag. 358.
  9. it.gloria.tv

Bibliografia Modifica

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale