Fandom

Nostradamus Wiki

Lista di conflitti in corso (2011)

839pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi


Questa lista, aggiornata a febbraio 2011, elenca per quanto possibile i conflitti in corso attualmente nel mondo.
A causa della scarsa informazione sui conflitti, la lista è da considerarsi incompleta. Altri siti indipendenti citati in basso nei collegamenti esterni forniscono maggiori informazioni.
Le cifre riguardanti il numero di vittime sono spesse controverse e necessitano verifiche su siti indipendenti.

Conflitti con più di 1000 morti per annoModifica

I conflitti nella lista seguente stanno correntemente causando almeno 1000 morti violente per anno, una categoria utilizzata nel Uppsala Conflict Data Program[1] e riconosciuta dall'Organizzazione delle Nazioni Unite[2][3]. L'ONU utilizza anche il termine "low intensity conflict", che può sovrapporsi con la categoria di 1000 morti violente per anno.[4]

Inizio del conflitto Guerra/Conflitto Luogo Numero di vittime
1967 Insurrezione Maoista in India India 6 000+ (1,100 in 2009)[5]
1978 Guerra civile afghana (5a fase) Afghanistan 600 000-2 000 000
1991 Guerra civile in Somalia (6a fase) Somalia 300 000[6] –400 000[7]
2004 Guerra nel Nord-Ovest del Pakistan Pakistan 30,452[8]
2006 Guerra della droga in Messico Mexico 22,743[9]
2009 Conflitto dei nomadi in Sudan Sudan ~2 500
2011 Sommosse popolari in Siria Siria 5000+

Altri conflitti e instabilità minoriModifica

Inizio del conflitto Guerra/Conflitto Luogo Numero di vittime
1948 Conflitto interno in Birmania Birmania ~ 70 000
1948 Conflitto baluchi Pakistan, Iran 7 000+
1948 Conflitti arabo-israeliani Israele, Lega araba 150000+
1953 Violenza settaria in Nigeria Nigeria 10 000+
1964 Conflitto armato colombiano Colombia 50 000 – 200 000 [10]
1964 Insurrezione nel nord-est dell'India India ~ 25 000 [11]
1969 Conflitto di Papua Indonesia 75 000 - 100,009
1969 esercito popolare e insurrezione Moro[12] Filippine ~120 000 [13]
1970 Violenza religiosa in Egitto Egitto 1 000+
1978 Conflitto tra la Turchia e il PKK Turchia e Kurdistan iracheno ~44 000
1989 Insurrezione Jammu e Kashmir India ~60 000
1994 Conflitto nel Chiapas Mexico Sconosciuto
1995 Insurrezione in Ogaden Etiopia ~3 000
1998 Dissidenti repubblicani Regno Unito, Irlanda +155
2002 Insurrezione islamica nel Maghreb Mali, Mauretania, Marocco, Tunisia 6000+
2004 Conflitto della Thailandia del Sud Tailandia ~3 000
2005 Quarta guerra civile in Ciad Chad 1,140+
2009 Insurrezione nel nord del Caucaso Russia 900+
2009 Insurrezione nello Yemen del sud Yemen 120+

Le ONG che si occupano di conflitti Modifica

Il monitoraggio dei conflitti in corso è un tentativo perseguito da molte Organizzazioni Non Governative e gruppi indipendenti. Tuttavia le definizioni di guerra, conflitto, lotta armata, rivoluzione, e di tutte quelle parole che descrivono contrapposizioni violente tra Stati o tra gruppi armati organizzati, non sono sufficientemente precise da poter distinguere con certezza l'una cosa dall'altra. A titolo di esempio si guardi alla parola terrorismo, impiegata indiscriminatamente da molti governi per delegittimare ogni tipo di rivolta armata e allo stesso tempo impiegata da molti gruppi ribelli o rivoluzionari per delegittimare la risposta armata dei governi sovrani.

Se fino alla Seconda guerra mondiale era prassi di diritto internazionale consuetudinario ampiamente osservata il far precedere le ostilità da una dichiarazione di guerra, oggi l'impiego sempre più frequente della guerra asimmetrica o guerrilla rende impossibile riconoscere una guerra in base ad una avvenuta dichiarazione formale.

Ecco perché tutte le organizzazioni che si occupano di conflitti violenti presentano elenchi diversi tra loro e diversamente gestiti a seconda della capacitá dell'organizzazione stessa.

Segue una lista fondamentale di organizzazioni presso i cui siti web è possibile trovare elenchi di dossier più o meno completi sui conflitti in corso:

NoteModifica

  1. Definitions. URL consultato il 4 maggio 2009.
  2. The World at War. GlobalSecurity.org. URL consultato il 12 maggio 2008.
  3. Humanitarian Negotiations with Armed Groups, A Manual & Guidelines for Practitioners. URL consultato il 4 maggio 2009.
  4. UN peacekeeping chief says Darfur `a low-intensity conflict' with 150 deaths a month. URL consultato il 7 maggio 2009.
  5. «India's Maoists offer ceasefire». BBC News, 22 febbraio 2010. URL consultato in data 8 maggio 2010.
  6. Twentieth Century Atlas - Death Tolls and Casualty Statistics for Wars, Dictatorships and Genocides
  7. Hundreds of thousands killed in years of war, says new president
  8. http://www.vamban.com/global-war-on-terror-claims-30000-pakistani-casualties/
  9. http://english.aljazeera.net/news/americas/2010/04/201041432158263233.html
  10. http://www.ploughshares.ca/libraries/ACRText/ACR-Colombia.html#Deaths
  11. http://www.peri.umass.edu/fileadmin/pdf/dpe/modern_conflicts/death_tolls.pdf
  12. Guide to the Philippines conflict BBC
  13. The Mindanao Conflict in the Philippines: Roots, Costs, and Potential Peace Dividend

Voci correlate Modifica

Collegamenti esterni Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale