FANDOM


Il Programma Monitoraggio Pianeti (abbreviato in PMP) è un programma di ricerca planetaria condotto dal 1998 dal suo fondatore, Giampiero Mascelli. Il PMP si occupa dello studio dei pianeti del Sistema Solare attraverso strumenti alla fluorite, CCD e particolari metodologie d'elaborazione digitale delle immagini e dei dati strumentali rilevati.

Al Programma collaborano sporadicamente astrofili di tutta Europa, coordinati, con linee guida che forniscono suggerimenti in merito alle sessioni osservative che avvengono quando possibile simultaneamente per delineare un insieme sinergico dei comportamenti superficiali ed atmosferici del pianeta al centro dell'attenzione. L'estesa partecipazione aiuta ad avere un'attività praticamente continua, cosa indispensabile per le campagne di monitoraggio.

Il Programma Monitoraggio Pianeti è stato ufficialmente annunciato nella rivista scientifica di astronomia da più anni presente in Italia, Nuovo Orione, n. 115 (dicembre 2001, pagina 33).

Il PMP ha redatto due articoli nel 2001 e nel 2003, in particolare, entrambi incentrati sullo studio della morfologia del pianeta Marte. Durante la Grande opposizione Perielica del 2003, è stato elaborato uno studio condensato anche in sei pagine nella stessa rivista di dicembre 2003, dove sono descritti nuovi metodi di sintesi ed analisi delle fotografie tramite elaborazioni sequenziali delle riprese video-fotografiche operate in condizioni di seeing ottimale. Molto del lavoro svolto dal PMP è dedicato agli sforzi dell'astronomo Eugène Michel Antoniadi che, un secolo prima dalla Grande Lunette di Meudon (Parigi), aveva descritto dettagliatamente ciò che oggi l'occhio elettronico di un apparato digitale riesce a catturare anche con piccole aperture assolute.

Il giorno 8/3/2003 su Giove in seguito alla costante campagna di monitoraggio, il PMP ha rilevato che la giacenza della Grande Macchia Rossa di Giove ovvero la "GRS" (Great Red Spot) si posizionava sul meridiano 90,8° anziché 80,0°, mettendo in evidenza la discordanza con le effemeridi pubblicate nei principali canali d'informazione, come Sky & Telescope e ALPO, che lentamente rettificavano le loro effemeridi; ciò ha messo in evidenza tale anomalia, poi studiata dagli astronomi di tutto il mondo.

Dal 2004 al 2011 il Programma è integrato nell'ambito della Campagna di Osservazione del pianeta Saturno "SOC" ("Saturn Observation Campaign"), indetta dal Jet Propulsion Laboratory della Nasa per lo studio del pianeta e la divulgazione scientifica globale, alla quale partecipano sei membri per l'Italia.

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale