FANDOM


For this same page in english go to Stargate Project (Nostradamus Wikia in english)

Il progetto statunitense Stargate Project (e i suoi sottoprogetti correlate Sun Streak, Grill Flame, Center Lane della DIA e INSCOM, e SCANATE della CIA) era il codice-ombrello dei vari sotto-progetti stabiliti dallo U.S. Federal Government per investigare le affermazioni di fenomeni psichici paranormali con potenziali applicazioni militari e domestiche, particolarmente il "remote viewing" (la vista remota): la presunta capacità per "vedere psichicamente" eventi, luoghi, o altri tipi di informazione riservata da una grande distanza.[1] Questi progetti erano attivi dagli anni settanta fino al 1995, e seguirono alla "early psychic research" (in inglese) eseguite allo Stanford Research Institute (SRI), Science Applications International Corporation (SAIC), nell'American Society for Psychical Research, e in altri laboratori di ricerca sulla psiche.[2]

Lo "Stargate Project" venne terminato nel 1995 a seguito di una revisione indipendente che concluse:

Le osservazioni che sono state fatte finora forniscono un argomento convincente contro la continuazione del programma all'interno della comunità dell'intelligence. Anche se un effetto statisticamente significativo è stato osservato in laboratorio, rimane poco chiaro se si stata dimostrata l'esistenza del fenomeno paranormale noto come remote viewing. Gli studi di laboratorio non forniscono evidenze riguardo l'origine o natura del fenomeno, assumendo che esso esista, e pongono anche l'importante problema metodologico dell'affibilità di vari giudici del fenomeno.

Inoltre, anche se si potesse dimostrare inequivocabilmente che un fenomeno paranormale sia avvenuto nelle condizioni presenti nel paradigma del laboratorio, queste condizioni hanno una applicabilità limitata e scarsa utilità nelle operazioni di raccolta di informazioni riservare o occulte. Ad esempio, la natura degli obiettivi ("targets") della visione remota sono estremamente dissimili, come così sono dissimili i compiti specifici richiesti ai "remote viewers". Cosa più grave, l'informazione fornita dal "remote viewing" è vaga e ambigua, rendendo difficile, se non impossibile, a questa tecnica l'ottenere informazione di sufficiente qualità e accuratezza delle informazioni per poter agire in base ai dati ottenuti ("actionable intelligence").

In base a questo concludiamo che l'utilizzo continuo del "remote viewing" nelle operazioni di raccolta di intelligence non è garantito.

Executive summary, "An Evaluation of Remote Viewing: Research and Applications", American Institutes for Research, Sept. 29, 1995[3]

Retroterra storicoModifica

Agli Stati Uniti arrivavano informazioni sulla ricerca psichica in alcuni paesi stranieri che erano appena abbozzate e povere di dettagli, basandosi soprattutto su voci o insinuazioni di seconda o terza mano, che erano attribuite sia a fonti affidabili che inaffidabili, in parte alcune note fonti di disinformazione provenienti dall'allora Unione Sovietica. [4]

« Alcune delle persone nell'intelligence con le quali ho parlato sanno che la "vista remota" funziona, anche se ancora bloccano ulteriori ricerche su di essa, dal momento che sostengono che non sia ancora così utile come una buona foto da satellite. Ma mi sembra che sia un dannatissimamente economico sistema di radar. E se la Russia l'ha e noi non l'abbiamo, siamo in problemi grossi »
(Congressman Charles Rose, Chairman, House Sub-Committee on Intelligence Evaluation and Oversight [5] )

Nonostante l'origine dubbia di molti dati, la CIA e l'intelligence militare decisero che dovevano investigare e conoscere il più possibile. Vari programmi vennero approvati anno dopo anno e rifinanziati appropriatamente. Revisioni vennero fatte semi-annualmente da comitati selezionati sia del Senato che dalla Camera dei Rappresentanti. I risultati di questi lavori vennero sottoposti a revisione, e i risultati dei tentativi di remote viewing non venivano comunicati al "visualizzatore" ("viewer"). Si pensava che se si mostravano i risultati incorretti al visualizzatore questo avrebbe danneggiato la fiducia in se stesso e le abilità del "veggente". Questa era la procedura operativa standard in tutto il tempo in cui si svolsero i programmi militari di "remote viewing". Il "feedback" di qualsiasi tipo al "remote viewer" era raro; inoltre nell'ambiente veniva ritenuto classificato e mantenuto segreto. [6]

Precognizione Modifica

Normalmente il "remote viewing" veniva eseguito per rilevare eventi correnti, come la posizione di personaggi, truppe, armi, edifici, ecc. Ma durate esperimenti sia di tipo civile che militare i "visualizzatori" dichiararono di rilevare fatti futuri, dichiarando di aver esperimentato esperienze di precognizione. [1]

Stargate ProjectModifica

Il Progetto Stargate istituì un insieme di protocolli col proposito di sottoporre al metodo scientifico la ricerca sulla chiaroveggenza e la esperienza extracorporea, e per minimizzare in ogni modo ogni fattore disturbante (sia favorente che disturbante la "veggenza", definito "session noise" e di ridurre in quanto possibile le imprecisioni. Il termine "visione remota" emerse come definizione breve per descrivere questo approccio più strutturato alla chiaroveggenza. Il Programma Stargate riceveva una missione soltanto dopo che altri tentativi di intelligence, o dopo che altri metodi or approcci avevano fallito. [7]

Vi erano più di 22 "remote viewers" in attività e che fornivano informazioni, dia inquadrati come militari che come civili. Quando il progetto si concluse nel 1995 il numero era sceso a tre persone. Uno di loro si aiutava impiegando le carte dei tarocchi. Le persone che lasciavano il progetto non venivano rimpiazzati. Secondo Joseph McMoneagle, "L'Esercito Americano mai ebbe una vera apertura mentale che desse credito all'efficacia dell'azione dei remote viewers". Per questo McMoneagle parlava di un "fattore di sghignazzo" ("giggle factor") [8] e una frase che indicava il sentimento dei militari "Io non vorrei essere trovato morto vicino a un chiaroveggente." [9]

Trasferimento del programma alla CIAModifica

Nel 1995, il progetto venne trasferito alla CIA dove venne eseguita una valutazione retrospettiva dei risultati. La CIA chiese la consulenza dell' American Institutes for Research (in inglese) per una valutazione scientifica rigorosa. Un analisi condotta dalla professoressa in statistica Jessica Utts (in inglese) mostrava un effetto statisticamente significativo, [10] in alcuni soggetti particolarmente dotati, con risultati del 5%-15% sopra la casualità, anche se le informazioni fornite dai veggenti erano corredate da grandi quantità d'informazioni irrilevanti, e quando i loro rapporti sembravano a segno erano molto vaghi e generali in questione. [11]

Episodi dichiarati come visione remota con buon esitoModifica

Secondo l'American Institute for Research, che eseguì una revisione del programma, mai nessun rapporto prodotto dalla "remote viewing" fornì informazioni capaci di essere utili all'esecuzione di operazioni di intelligence. [12][11]

Vengono riferiti clamorosi successi della "visione remota" nel libri The Ultimate Time Machine di Joseph McMoneagle (in inglese) e Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate America's Psychic Espionage Program di Paul H. Smith (in inglese) .

Alcuni esempi di "bersagli nel futuro" che si dichiarano rilevati dai veggenti dello "Stargate" includono: [13][14]

  • La previsione della data di lancio di un sommergibile di nuova costruzione mesi prima che venisse varato in porto, fatta da Joseph McMoneagle. McMoneagle indovinò che il sottomarino sarebbe stato varato circa 4 mesi più tardi, attorno al gennaio del 1980. Foto satellitare ne diedero la conferma nel gennaio del 1980 [15] According to Paul H. Smith, McMoneagle predicted several months in the future.[16]
  • La previsione del rilascio di un ostaggio nel Medio Oriente ed una corretta descrizione dei problemi medici che precipitarono il suo rilascio. L'informazione venne data tre settimane prima che i sequestratori prendessero la decisione di liberarlo.
Questa conclusione è accompagnata dal seguente testo: "Quando uno degli ostaggi venne rilasciato in anticipi a causa delle sue condizioni mediche e gli venne mostrata l'informazione che noi [remote-viewers] avevamo accumulato, divenne furioso. Nella sua mente, l'unico modo per ottenere informazioni così accurate, era di avere qualcuno dentro l'ambasciata con gli ostaggi..."[17]
Le informazioni "visualizzate" da Keith Harary (in inglese) ,[18] [19] allo SRI, parte del Stargate Project, erano: "Sembra che stia soffrendo dalla nausea. Un lato del suo corpo sembra danneggiato o ferito. Sarà su di un aereo nei prossimi giorni." L'obiettivo "mirato" era l'ostaggio Richard Queen (in inglese) , tenuto in ostaggio da militanti khomeinisti e ora gravemente malato con sintomi che includono debolezza muscolare, mancanza di coordinazione, disturbi visivi, spasticità, vertigo, parestesie facciali, tremore, e labilità emotiva, in un quadro simile alla SM, che però colpiva i nervi soltanto da un lato. In parte grazie a queste sue visioni, (Harary disse che era stato informato da contatti nello SRI), il presidente Jimmy Carter inviò un aeroplano per portare Richard Queen a casa al più presto. [20]
  • Dopo aver letto nel The Washington Post dell'attacco del 17 maggio 1987, contro la fregata U.S.S. Stark (in inglese) , Paul H. Smith (in inglese) si convinse che la sua "visione remota" di tre giorni prima, di un attacco su una nave da guerra americana, con dati che includevano la posizione, il metodo, e le motivazioni, era un lampante esempio di precognizione. [14] La relazione sulla sessione che trattava della visione sull'attacco alla nave americana era lunga 30 pagine, includendo scritte e abbozzi delle navi, parti delle navi, diagrammi simili a mappe, ecc. [21]

Personale coinvolto nel Progetto StargateModifica

Major General Albert StubblebineModifica

Vedi anche l'articolo "Albert_Stubblebine" sulla Wikipedia in inglese


Il general maggiore Stubblebine era uno sponsor chiave della ricerca all'interno di Fort Meade nel Maryland, dal momento che era convinto della vera esistenza di una ampia gamma di fenomeni psichici. Chiese a tutti suoi comandanti di battaglione di imparare a piegare cucchiai alla maniera di Uri Geller, e Lui stesso cercava di compiere alcune "imprese psichiche" incluso come il passare attraverso le pareti (come si racconta facessero i mitici Sufi dell'Iran).

Nei primi anni 1980 Stubblevine era responsabile dell' INSCOM (in inglese) , e durante il suo periodo si diede luogo al progetto di "remote viewing" nell' US Army. Alcuni commentatori hanno confuso un "Project Jedi", apparentemente condotto dalle Forze Speciali primariamente a Fort Bragg, con lo Stargate.

Dopo alcune controversie che coinvolgevano questi esperimenti e dopo accuse di violazioni della sicurezza da parte di "psichici civili" non sottoposti al vaglio e autorizzazione da parte della sicurezza ("uncleared") che lavoravano in centri comparitmentanti di informazioni sendibili (Sensitive Compartmented Information Facilities o SCIFs), il Major General Stubblebine venne posto in ritiro. Il suo successore come comandante dell'INSCOM era il Major General Harry Soyster (in inglese) , che aveva una reputazione di ufficiale d'intelligence molto più conservatore e convenzionale. MG Soyster non era incline a continuare gli esperimenti paranormali e durante il suo periodo la partecipazione dello US Army nel Project Stargate si concluse.[6]

Gen Stubblebine - Remote Viewing Works & 9 11 Was Inside Job12:02

Gen Stubblebine - Remote Viewing Works & 9 11 Was Inside Job

Ingo SwannModifica

Vedi anche l'articolo "Ingo_Swann" sulla Wikipedia in inglese


Esaminati all'inizio durante la "Phase One" vi erano gli sperimenti OOBE-Beacon "RV" della American Society for Psychical Research, sotto il direttore della ricerca Dr. Karlis Osis (in inglese) . Un ex-appartenente alla Scientology, con il grado di Operating Thetan VII (in inglese) , che sosteneva di aver coniato il termine 'remote viewing' come derivazione di protocolli originariamente sviluppati da René Warcollier (in inglese) , un ingegnere chimico francese dell'inizio del XX secolo, che aveva descritto nel libro Mind to Mind.

Ingo Swann riuscì a liberarsi dallo stampo convenzionale della sperimentazione casuale e dell'esaurimento dei candidati ("burn out"), e sviluppò un insieme di protocolli eseguibili in modo ripetibile, controllabile e dotati del controllo doppio cieco che inserivano la chiaroveggenza nell'ambito di lavoro noto come “Coordinate Remote Viewing” (CRV) che viene descritto in una lettera del 1995 dal dottor Ed May (in inglese) [22], dove affermava di non aver chiamato Swann per due anni perché vi erano voci sul fatto che fosse un relatore segreto per un'alta personalità della SAIC (in inglese) su vari aspetti che riguardavano oltra al "remote viewing" gli alieni, la precognizionie, ecc. Anche se Swann era un "buon ricevitore" ("a good receiver"), Ed May aveva due ricevitori che erano ancora migliori [23].

Nel 1985, Ingo Swann aveva ereditato la direzione del programma di quello che allora veniva chiamato il "Cognitive Sciences Program". Il Dr. May trasferì quel programma alla "Science Applications International Corporation" nel 1991. L'associazione di May con la ricerca in parapsicologia sponsorizzata dal governo finì nel 1995, quando il programma, allora ribattezzato "STAR GATE", venne chiuso.

Pat PriceModifica

Pat Price era un ex-poliziotto di Burbank, California, che aveva partecipato aun certo numero di esperimenti di Remote viewing durante la Guerra Fredda, includendo i progetti sponsorizzati dal governo USA "SCANATE" e lo "Star Project". Lavorando con mappe e fotografie fornite dalla CIA, Price dichiarava di aver potuto ottenere informazioni da installazioni al di là delle linee sovietiche. Price è più noto per i bozzetti di gru e dispositivi che sembravano corrispondere a fotografie dell'intelligence della CIA che lui non aveva mai visto. A quel tempo, le sue dichiarazioni venivano prese molto sul serio dalla CIA.[24]

In aggiunta alla sua partecipazione negli esperimenti di remote viewing, Pat Price sosteneva che gli alieni avevano stabilito ben quattro basi sotterranie sulla Terra. Consegnò rapporti sulla loro posizione a Harold E. Puthoff, un ex-ricercatore della SRI International, che era il principale ricercatore scientifico per il Project SCANATE.[24]

Per un certo periodo di tempo Pat Price lavorò assieme e in concorrenza con Ingo Swann.

Joseph McMoneagleModifica

Vedi anche l'articolo "Joseph_McMoneagle" sulla Wikipedia in inglese


McMoneagle dichiara che aveva memorie rimarchevoli di eventi della primissima infanzia. Crebbe in un ambiente dove era circondato dall'alcoolismo, da abusi di vario tipo e dalla povertà. Come bambino aveva visioni notturne quando era spaventato, e durante l'adolescenza cominciò a concentrare e utilizzare le sue attività di "psychic" per proteggersi quando viaggiava da solo per l'America facendo autostop. Si arruolò nell'esercito per uscire dalla miseria. McMoneagle divenne un "remote viewer" sperimentale, mentre era in servizio nella U.S. Army Intelligence. [25]

Paul H. SmithModifica

Smith is a retired U.S. Army Major and intelligence officer. Smith was one of the five people trained as a prototype test subject in Ingo Swann's psychic development of the CRV protocols in 1983. Upon the closure of the Army's Center Lane remote viewing program, Smith was re-assigned to the Defense Intelligence Agency’s follow-on remote viewing unit, Sun Streak, which later became Star Gate. He was the main author of what is known today as the “CRV Manual”. Its purpose was simply to serve as a guide and a reference for the terminology and it served to show inquisitive lawmakers what the millions of dollars were being spent on.[26]Template:Dead link Swann wrote to Smith giving Smith's manual his approval. Smith has published articles on remote viewing in UFO Magazine, and about dowsing and remote viewing in The American Dowser, the quarterly journal of the American Society of Dowsers. His book Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate: America's Psychic Espionage Program[27] was the book bonus feature for the March 2006 Reader's Digest as The Most Secret Agent.[28][29] In his book Smith tells the reader there are those who can bend spoons with their minds, [3] claims he has remote viewed into the future and bilocated, has some doubts about the place of extraordinary memories of his fellow remote viewers, shows he believes in Ingo Swann's teachings, honesty and versions of events, and supports the military potential of remote viewing. Smith blames bureaucrats afraid to take a risk, selective data and close-minded skeptics for the closing of Star Gate.[2]

Ed DamesModifica

Ed Dames è stato uno dei primi cinque studenti dello U.S. Army addestrati da Ingo Swann attravverso lo Stadio 3 del "remote viewing coordinato". Dal momento che il ruolo di Dames era quello di monitorare le sessioni e analizzarle (anche ponendosi dal punto di vista del "veggente") anche aiutando Fred Atwater [30] piuttosto che un vidente in remoto, e Dames non ricevette ulteriore addestramento formale in remote viewing.

Dopo essere stato assegnato alla unità di visione remota nel gennaio del 1986, venne impiegato per "condurre" i remote viewers (come esepto di monitoraggio) e fornì addestramento di base e sessioni pratiche al personale di veggenti. Molto presto si guadagnò la reputazione di uno che spingeva il CRV agli estremo, scegliendo "sessioni target" su Atlantide, Marte, gli UFO, e gli alieni. E' stato ospite per più di 30 volte nel programma radio Coast to Coast AM.[31]

Nel sito EDUCATE-YOURSELF.ORG, Ed Dames viene definito "un truffatore che divulga fear-porn" oppure viene sospettato come "disinformatore" assoldato dal governo USA per diffondere dati errati sul remote viewing, in modo da screditare la tecnica, SU alcuni dei suoi protagonisti e su le informazioni che in passato essi hanno rivelato. [32]

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 The Ultimate Time Machine: A Remote Viewer's Perception of Time, and the Predictions for the New Millennium by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., Inc., 1998
  2. 2,0 2,1 Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate America's Psychic Espionage Program by Paul H. Smith, Forge Books, 2005
  3. Executive summary, "An Evaluation of Remote Viewing: Research and Applications", American Institutes for Research, Sept. 29, 1995
  4. Psychic Discoveries Behind the Iron Curtain: The astounding facts behind psychic research in official laboratories from Prague to Moscow by Sheila Ostrander and Lynn Schroeder, Prentice-Hall, Inc., 1970, A New Age Bestseller [1] e [2]
  5. Omni, July 1979, Congressman Charles Rose, Chairman, House Sub-Committee on Intelligence Evaluation and Oversight
  6. 6,0 6,1 Memoirs of a Psychic Spy: The Remarkable Life of U.S. Government Remote Viewer 001 by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 2002, 2006
  7. The Ultimate Time Machine by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 1998, p.21
  8. Mind Trek: Exploring Consciousness, Time, and Space Through Remote Viewing by Joseph Mcmoneagle, Hampton Roads, Publishing Co., 1997, P. 247
  9. Memoirs of a Psychic Spy : The Remarkable Life of U.S. Government Remote Viewer 001 by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 2002, 2006, Revised and updated version of McMoneagles' The Stargate Chronicles, first edition
  10. http://anson.ucdavis.edu/~utts/air2.html
  11. Errore nella funzione Cite: Marcatore <ref> non valido; non è stato indicato alcun testo per il marcatore Time
  12. "An Evaluation of Remote Viewing: Research and Applications" by Mumford, Rose and Goslin "remote viewings have never provided an adequate basis for ‘actionable’ intelligence operations-that is, information sufficiently valuable or compelling so that action was taken as a result (...) a large amount of irrelevant, erroneous information is provided and little agreement is observed among viewers' reports. (...) remote viewers and project managers reported that remote viewing reports were changed to make them consistent with know background cues (...) Also, it raises some doubts about some well-publicized cases of dramatic hits, which, if taken at face value, could not easily be attributed to background cues. In at least some of these cases, there is reason to suspect, based on both subsequent investigations and the viewers' statement that reports had been "changed" by previous program managers, that substantially more background information was available than one might at first assume."
  13. The Ultimate Time Machine by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co.,Inc.,1998, p.116
  14. 14,0 14,1 Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate America's Psychic Espionage Program by Paul H. Smith, Forge Books, 2005, pp. 303-312
  15. Memoirs of a Psychic Spy : The Remarkable Life of U.S. Government Remote Viewer 001 by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 2002, 2006, p. 123, Revised and updated version of McMoneagles' The Stargate Chronicles, first edition
  16. Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate America's Psychic Espionage Program by Paul H. Smith, Forge Books, 2005, pp. 128-129
  17. Memoirs of a Psychic Spy : The Remarkable Life of U.S. Government Remote Viewer 001 by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 2002, 2006, p. 110, Revised and updated version of McMoneagles' The Stargate Chronicles
  18. http://www.answers.com/topic/keith-harary
  19. Psychology Today: Confessions of a Star Psychic
  20. http://64.233.167.104/search?q=cache:lbG6UtKMu60J:psychologytoday.com/articles/pto-20051018-000003.html+richard+queen+remote+viewing&hl=en&ct=clnk&cd=2&gl=us
  21. Reader's Digest, p. 173, March 2006
  22. iniziando nel 1976, il Dr. May si unì alle ricerche della SRI International sponsorizzate dal governo USA (prima chiamato Stanford Research Institute)
  23. Stargate - Remote viewing history - military
  24. 24,0 24,1 * Schnabel Jim (1997) "Remote Viewers: The Secret History of America's Psychic Spies" Dell, 1997 , ISBN 0-440-22306-7
    • Richelson Jeffrey T "The Wizards of Langley: Inside the CIA's Directorate of Science and Technology"
    • Mandelbaum W. Adam "The Psychic Battlefield: A History of the Military-Occult Complex"
    • Picknett Lynn, Prince Clive "The Stargate Conspiracy"
    • Chalker Bill "Hair of the Alien: DNA and Other Forensic Evidence of Alien Abductions"
    • Constantine Alex "Psychic Dictatorship in the USA"
  25. Memoirs of a Psychic Spy : The Remarkable Life of U.S. Government Remote Viewer 001 by Joseph McMoneagle, Hampton Roads Publishing Co., 2002, 2006, Revised and updated version of McMoneagles' The Stargate Chronicles, first edition
  26. Remote Viewing - Defense Intelligence Agency Coordinate Remote Viewing Manual (CRV Manual)
  27. Paul H. Smith Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate: America's Psychic Espionage Program, Folger Books, 2005 ISBN 0-8125-7855-4
  28. Reader's Digest, p. 171, March 2006
  29. Learn Dowsing From Expert Paul Smith[conflicted source?]
  30. Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate -- America's Psychic Espionage Unit by Paul H. Smith, Tom Dougherty Books, 2005, pp. 152-153
  31. http://www.coasttocoastam.com/guest/dames-major-ed/5589
  32. EDUCATE-YOURSELF.ORG: Ed Dames, Doomsday, and the Coming "Kill Shot"

BibliografiaModifica

  • Ronson, Jon, The Men who Stare at Goats, Picador, 2004, ISBN 0-330-37547-4. Written to accompany the TV series The Crazy Rulers of the World; the military budget cuts after Vietnam and how it all began.
  • Smith, Paul H, Reading the Enemy's Mind: Inside Star Gate—America's Psychic Espionage Program, Forge Books 2005, ISBN 0-312-87515-0
  • Targ, Russell and Puthoff, Harold E, Mind-Reach: Scientists Look at Psychic Abilities, Hampton Roads 2005, ISBN 1-57174-414-2 (originally published 1977 by Delacorte, ISBN 0-440-05688-8)—original book describing the early SRI remote viewing protocol while the experiments were ongoing, recently updated
  • Utts and Josephson, The Paranormal: The Evidence and Its Implications for Consciousness,1996

Collegamenti interni Modifica

Collegamenti esterniModifica

Video Modifica

2012 - 2013 A Maggio l'eruzione solare manderà in tilt la Terra!!!00:58

2012 - 2013 A Maggio l'eruzione solare manderà in tilt la Terra!!!

2012 - 2013 A Maggio l'eruzione solare manderà in tilt la Terra!

After nuclear war in Korean peninsula, a solar flare would hit the earth, distroying comunication lines, power lines, and other vital appliances.38:39

Remote Viewing Predictions

After nuclear war in Korean peninsula, a solar flare would hit the earth, distroying comunication lines, power lines, and other vital appliances.

Major Ed Dames - "The Killshot" (Full Movie)42:47

Major Ed Dames - "The Killshot" (Full Movie)




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale