Fandom

Nostradamus Wiki

Vittorio Baroni

817pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Vittorio Baroni ([Vecchiano], 30 luglio 1911 – [Siena], 7 gennaio 1990) è stato un religioso italiano, erborista e radiestesista.

Biografia Modifica

Nato a Vecchiano da Amelia Albertini e Anselmo Baroni, fu avvicinato alla religione cattolica dalla madre. Come il padre e il fratello Narciso, studiò musica e per alcuni anni fece parte della Banda dei Ferrovieri di Pisa suonando il clarinetto. Dopo le scuole elementari frequentò i tre anni dell'Istituto industriale di Pisa conseguendo il diploma di perito radiotecnico. Durante il servizio militare fu sottufficiale radiotelegrafista e, al termine, decise di prendere gli ordini religiosi entrando nella Congregazione della Missione di san Vincenzo de' Paoli. Frequentò il Seminario Arcivescovile di Siena e il Collegio Alberoni di Piacenza dove completò gli studi teologici; venne ordinato sacerdote all'età di trent'anni, il 7 settembre 1941, a Bettola in Val Nure.

Economo della Casa Pia San Vincenzo di Siena, cominciò qui la sua intensa attività di missionario e di predicatore che lo portò poi a Firenze (1950), Perugia (1952), Loreto (1956) e nella chiesa romana di San Silvestro al Quirinale (1962) prima di tornare definitivamente a Siena nel 1978 pur mantenendo ancora alcuni incarichi a Roma, dove si era specializzato in odegetica (conduzione della comunità cristiana) frequentando il biennio pastorale presso la Pontificia Università Lateranense.

Fitoterapia e radioestesia Modifica

Nell'ottica del suo ministero missionario e del prestare soccorso alle persone, coltivò anche studi di fitoterapia e, sull'esempio dell'abbé Alexis Mermet (1866-1937), di radioestesia applicata all’indagine diagnostica, settori in cui operò soprattutto a partire dagli anni sessanta e che insegnò anche presso la Pontificia Accademia Teatina di Roma e l’Accademia Marsilio Ficino. Ottenne da un lato rilevanti risultati scoprendo varie proprietà ancora sconosciute delle piante, dall'altro ritenne di aver sviluppato una presunta "sensibilità radioestesica" praticandola soprattutto nella diagnosi e nella cura del cancro, che chiamò "cura fitoradiestesica".[1]

Nel 1981 scrisse quello che ormai è divenuto un classico del settore: Dodici piante per i mali del secolo. Nuove conquiste in fitoterapia mediante studi radiestesici, che contiene, oltre a un'autobiografia essenziale, una scelta delle sue lezioni tenute all'Accademia Teatina nel 1979-1980 con le istruzioni per creare metodi personali di cura contro quei malesseri dell'organismo che talvolta sono indicatori di disturbi più gravi. Secondo le teorie di padre Baroni, infatti, le cure fitoterapiche preventive possono sopperire a quelle debolezze costituzionali (di origine genetica o ambientale) che in ogni uomo favoriscono l'insorgere di una malattia piuttosto che un'altra. Come precisato nel titolo, le sue indicazioni prendono spunto dalle proprietà di sole 12 piante: alloro e bardana, cipresso e robbia, assenzio, pervinca, calendula, bosso, colchico, tuia, ombelico di Venere e ginepro.

Pubblicazioni Modifica

  • Dodici piante per i mali del secolo. Nuove conquiste in fitoterapia mediante studi radiestesici, Roma, Edizioni Liturgiche Vincenziane, 1981. 2ª ed.: Siena, Cantagalli, 1990. ISBN 88-8272-070-5.[2]

Note Modifica

  1. Cfr. "Cancro... Eppur si cura! (Un elenco - parziale - di ricercatori «eretici»)", comunicato n. 49/1998 delle Edizioni Andromeda, ripreso in "L'uomo che curava i tumori Padre Vittorio Baroni nacque a Vecchiano nel 1911", su il Tirreno del 7 novembre 2002, p. 1.
  2. Il volume è citato in Sonia Giusti (a cura di), Le piante magiche. Una ricerca storico-antropologica, Roma, Domograf, 1995, pp. 61 e 68.

Collegamenti esterniModifica




Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale